Amaga, ‘Gianni’ Pioltini è andato in pensione: “Un grande esempio di entusiasmo, etica e passione per il proprio lavoro”

Il Presidente Piero Bonasegale: "La nostra azienda ha nel suo Dna il servizio ai cittadini e 'Gianni' ne è stato interprete attento e sensibile"

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Un grande esempio di entusiasmo, etica del lavoro e passione costante per la propria professione. Ha da poco conquistato la meritata pensione Giovanni (per tutti ‘Gianni’) Pioltini, figura professionale che molto ha dato nella storia di Amaga Spa.

Qualche giorno, fa i colleghi e tutto la dirigenza hanno voluto salutare al meglio Pioltini con una festa che è stata anche l’occasione per ripercorrere il suo cammino professionale legato indissolubilmente alla storica Multi Ultily dell’Ovest Milanese.

“Per noi – partecipare, ha spiegato il Presidente Bonasegale – è stato anche un modo per ringraziare ‘Gianni’ per quanto fatto per Amaga e per il nostro territorio, ma più ancora per ribadire come il nostro principale patrimonio sia rappresentato da chi fa parte della nostra squadra.

E’ questo il nostro ‘valore aggiunto’ perchè solo attraverso le nostre collaboratrici e collaboratori dimostriamo quotidianamente qual è la nostra ‘mission’: ossia quella di essere al servizio dei cittadini”.

Entrato in Amaga il 9 gennaio 1997 Pioltini, a tal proposito, ha ricordato:

“Fin dalle scuole elementari avevo maturato la volontà di potere un giorno lavorare per il bene della mia città e del suo territorio. Amaga era l’azienda perfetta per realizzare questo sogno che si è avverato ed è durato per ben 27 anni, ovvero, fino allo scorso 31 marzo 2024”.
“Lascio il lavoro contento di aver dato tutto me stesso per il bene comune del nostro territorio, con passione e con l’intento di contribuire a lasciare un mondo migliore e nuove opportunità professionali alle nuove generazioni” ha aggiunto.

Pioltini, da sempre attento alle tematiche ambientali, si è detto soddisfatto per il contributo che ha potuto offrire soprattutto su questo versante: “Penso di aver lasciato una impronta importante per il nostro territorio, in particolare: l’avviamento e gestione dell’impianto di depurazione della Città di Abbiategrasso negli anni ’80, attivato la raccolta differenziata porta-porta e la tariffa rifiuti puntuale negli anni ’90, l’aver fondato il Consorzio dei Comuni dei Navigli e la società di gestione dei rifiuti urbani, la Navigli Ambiente, negli anni 2000, partecipato alla realizzazione dell’impianto di compostaggio di Albairate per il trattamento della frazione organica nell’anno 2007 e per avuto la possibilità di svolgere per 25 anni le funzioni di Assessore e Sindaco del Comune di Albairate”.

“Tutto questo, però, non sarebbe stato possibile senza il contributo di tante persone visionarie come me. Mi reputo una persona fortunata, sono orgoglioso e onorato di aver lavorato in Amaga – ha proseguito – dove ho trovato un ambiente con colleghi sempre entusiasti, competenti, disponibili e collaborativi”.

A riguardo Pioltini ha ringraziato tutti i suoi compagni di viaggio a cominciare dal Presidente Bonasegale, dal direttore generale Elio Carini e dalla dott.ssa Romina Riboni responsabile di direzione.

“Ripercorrere la storia professionale di Pioltini – ha concluso il Presidente Bonasegale – ci dà modo anche per riflettere su quanto sia cambiata e cresciuta la sensibilità verso l’ambiente all’interno delle nostre Comunità e, soprattutto, come dentro a questo percorso le Multi Utility come Amaga svolgano un ruolo sempre più strategico nella costruzione concreta del concetto di ‘Sviluppo Sostenibile’ cui siamo tutti noi protesi”.
Bonasegale infine ha voluto far sue le parole con cui Pioltini ha concluso il suo discorso di saluto: “Non smettete di servire al meglio Amaga e i nostri Comuni e Cittadini, fateli crescere con il Vostro sapere e formateli con la Vostra passione”.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner