― pubblicità ―

Dall'archivio:

Abbiategrasso: ignoti incendiano l’appartamento dell’Aler occupato da due abusivi, indagano i Carabinieri

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Attenzione: questo articolo fa parte dell'archivio di Ticino Notizie.

Potrebbe contenere informazioni obsolete o visioni da contestualizzare rispetto alla data di pubblicazione.

ABBIATEGRASSO Sono stati denunciati a piede libero per occupazione abusiva di un alloggio dell’Aler i due uomini di origini albanesi che si trovavano all’interno di un appartamento al secondo piano di via fratelli Cervi ad Abbiategrasso. Nella serata di mercoledì in quell’alloggio del quartiere popolare abbiatense si è sviluppato un incendio sulle cui cause sono in corso delle indagini, e che si suppone sia di origine dolosa. E’ accaduto verso le 22 quando è scattato l’allarme per i vigili del fuoco volontari del locale distaccamento giunti sul posto per le operazioni di spegnimento. Ignoti avrebbero versato della benzina di fronte alla porta di ingresso dell’appartamento occupato dai due albanesi che, accortisi del fumo che stava penetrando nelle camere, sono riusciti a mettersi in salvo fuggendo dalla finestra.

Se la sono vista brutta, ma alla fine non hanno riportato ferite. I pompieri hanno lavorato duramente fino alla messa in sicurezza dell’abitazione dopo circa un’ora e mezza dalla chiamata. E’ arrivata sul posto anche l’autoscala del distaccamento di Magenta, quando però il rogo era ormai domato. I carabinieri della Compagnia di Abbiategrasso arrivati in via fratelli Cervi hanno cominciato subito ad indagare sull’accaduto. Era presente anche il personale dell’Aler, l’azienda lombarda che si occupa dell’edilizia residenziale. I militari, oltre ad ispezionare l’appartamento interessato dal rogo, sono saliti, utilizzando l’autoscala dei vigili del fuoco magentini, anche al quinto piano dello stabile popolare. L’obiettivo era quello di verificare che fosse vuoto. Probabilmente il timore era che anche quell’alloggio fosse stato occupato abusivamente. Cosa da non escludere, ma in ogni caso al momento dell’ingresso dei militari all’interno non c’era nessuno. Le indagini stanno continuando.

Ieri mattina i due uomini di nazionalità albanese che si trovavano nell’appartamento colpito dalle fiamme sono stati denunciati per occupazione abusiva e hanno nominato come loro difensore l’avvocato Roberto Grittini. Resta ora da chiarire chi abbia appiccato l’incendio all’ingresso dell’appartamento, considerato che pare certo si tratti di incendio doloso. Non si può escludere nulla, al momento. Nemmeno che alla base di tutto ci sia un regolamento di conti tra acquirenti e piccoli spacciatori che bazzicano nel quartiere delle case popolari di Abbiategrasso. Purtroppo tristemente noto alla cronaca per numerosi episodi di criminalità che si sono verificati nel recente passato.

Questo articolo fa parte dell'archivio di Ticino Notizie e potrebbe risultare obsoleto.

■ Prima Pagina di Oggi