― pubblicità ―

Dall'archivio:

Boffalora aderisce al Consorzio Forestale promosso dal Parco del Ticino

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Attenzione: questo articolo fa parte dell'archivio di Ticino Notizie.

Potrebbe contenere informazioni obsolete o visioni da contestualizzare rispetto alla data di pubblicazione.

 
BOFFALORA  Nel Consiglio Comunale dell’8 novembre scorso, a Boffalora è stata approvata l’adesione al Consorzio forestale che il Parco del Ticino sta promuovendo e di cui anche il Parco farà parte. Il Consorzio non sarà concorrente al Parco, ma sarà uno strumento per permettere allo stesso di perseguire uno dei suoi scopi istituzionali, ovvero la migliore gestione dei boschi per quel che riguarda le aree di sua proprietà.
 

I Parchi sono Enti che hanno la funzione di tutelare le aree protette, quindi sono Enti di governo che agiscono attraverso regolamenti e politiche di indirizzo, pertanto la loro funzione gestoria (manutenzione, etc..)  possono farla solo per le aree di loro proprietà.

Il Consorzio, invece, svolgerà l’attività di miglioramento forestale, attraverso manutenzioni e azioni di valorizzazione, oltre a fornire l’assistenza tecnica ai consorziati introducendo un’importante innovazione per il territorio, ovvero, la possibilità per un privato proprietario di un bosco di consorziarsi per poter creare economie di scala nei costi di gestione e sfruttare, per esempio, la competenza del pubblico nella partecipazione ai bandi relativi alle misure forestali.

 

 

“Questo strumento è un nuovo servizio non solo per il pubblico ma soprattutto per i privati, poiché la maggior parte delle aree forestali del Parco (circa 18.500 ettari su 20.000 totali) è di proprietà di questi ultimi. Ricordiamo che aree forestali mal tenute, sono pericolose oltre ad essere quelle più esposte al rischio d’incendio.  L’opposizione stasera ha perso un’altra possibilità votando contro, questo strumento che servirà a valorizzare e mettere in sicurezza il nostro territorio e non opera in concorrenza né con il Parco del Ticino né con il citato Consorzio forestale del Ticino, che nel nostro territorio associa soprattutto aziende agricole/forestali proprietari privati”, commenta l’Amministrazione.

Questo articolo fa parte dell'archivio di Ticino Notizie e potrebbe risultare obsoleto.

■ Prima Pagina di Oggi