― pubblicità ―

Dall'archivio:

+Dalla Svizzera in treno con 1 milione e mezzo in contanti: pizzicati dalla GDF a Como

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Attenzione: questo articolo fa parte dell'archivio di Ticino Notizie.

Potrebbe contenere informazioni obsolete o visioni da contestualizzare rispetto alla data di pubblicazione.

 
COMO  Una coppia come tante che viaggia in treno dalla Svizzera all’Italia con 1,5 milioni di euro in contanti. E’ quanto scoperto dai funzionari ADM di Como in servizio a Chiasso, che hanno fermato i due nell’ambito di un ordinario controllo.

Alla domanda di rito se trasportassero al seguito denaro o strumenti negoziabili per importo pari o superiore 10.000 euro, entrambi hanno risposto negativamente. Tuttavia, le dichiarazioni non hanno convinto i funzionari, che hanno invitato la coppia a scendere dal convoglio per approfondire il controllo in Dogana. Su uno dei due sono stati rinvenuti 50.000 euro, mentre perquisendo il secondo soggetto sono stati trovati ben 1.404.010 euro, in tagli prevalentemente da 500 euro, nascosti sia addosso che nel bagaglio. Per uno dei due soggetti fermati è stata consentita l’oblazione immediata (ossia quel rito alternativo al giudizio penale attraverso il quale, con il pagamento allo Stato di una somma di denaro prestabilita, si estingue un ‘particolare’ reato), con una sanzione nella misura pari al 15% dell’eccedenza, per un importo di 6.000 euro. Diverso invece il caso del secondo soggetto, per cui l’eccedenza di valuta trasportata oltre i 10.000 euro superava di gran lunga anche la soglia (40.000 euro) stabilita come una delle condizioni di accesso all’oblazione immediata. In questo caso gli agenti hanno infatti sequestrato il 50% della somma ‘eccedente’ (per un importo pari a 697.010 euro) a garanzia del pagamento della sanzione che sarà comminata con un apposito provvedimento del ministero dell’Economia e delle Finanze.

Questo articolo fa parte dell'archivio di Ticino Notizie e potrebbe risultare obsoleto.

■ Prima Pagina di Oggi