― pubblicità ―

Dall'archivio:

++Doppia violenza sessuale sulla linea ferroviaria Milano-Varese

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Attenzione: questo articolo fa parte dell'archivio di Ticino Notizie.

Potrebbe contenere informazioni obsolete o visioni da contestualizzare rispetto alla data di pubblicazione.

 
VARESE Torna l’incubo delle violenze sessuali sulle linee ferroviarie e nelle stazioni della Lombardia.
La Squadra Mobile di Varese e la Polfer stanno indagando su due episodi di violenza sessuale messe a segno, ieri sera, dalla stessa coppia di uomini, ai danni di due giovani ragazze, a bordo di un treno della linea ferroviaria Milano-Varese e in stazione a Vedano Olona (Varese).

La prima ragazza, secondo quanto accertato fino ad ora, dopo essere stata aggredita è riuscita a fuggire dal convoglio, mettendosi in salvo. La seconda invece ha subito violenza. Entrambe sono state trasportate, in stato di choc, in ospedale per medicazioni e referti. Al vaglio degli inquirenti testimonianze e immagini delle telecamere di videosorveglianza.

“Voglio esprimere la mia solidarietà alle due ragazze che venerdì sera sono state aggredite sessualmente da due uomini, probabilmente stranieri, mentre viaggiavano sulla linea ferroviaria Milano-Varese.  Quanto accaduto riporta alla ribalta il tema della sicurezza sui convogli, soprattutto negli orari serali. La Polizia ha già attivato dei servizi di controllo sulla linea Laveno-Treviglio e li potenzierà sulle altre linee, purtroppo però l’organico degli agenti non è sufficiente a garantire controlli capillari su tutte le linee e i convogli”, afferma l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato. 

 

Questo articolo fa parte dell'archivio di Ticino Notizie e potrebbe risultare obsoleto.

■ Prima Pagina di Oggi